emiliano zucchini

home   artworks   bio   exhibition   text   contact



 

Emiliano Zucchini è un visionario della realtà urbana, capace di trasformare le antenne televisive - immensa ragnatela o sterminata foresta che sormonta i tetti delle nostre case - in una icona dell’odierna epoca mediatica. Col suo occhio fotografico le ritrae da tutti i punti di vista e in tante città diverse, facendone un alter ego della nostra ossessione televisiva che ci porta a vedere la tv come l’unica depositaria della verità. E così le antenne spesso appaiono come croci della “religione” televisiva ma specialmente nei primi piani assumono anche la dignità di sculture minimali. Ancora più evocativi sono poi gli scatti che colgono le ombre delle antenne e la loro realtà altra che le fa diventare sorprendenti segni e strutture nello spazio. 
Zucchini, dotato della rara capacità di trasformare l’ordinario in straordinario, dona dignità poetica ad un oggetto che spesso, obiettivamente, a causa di una proliferazione incontrollata, è condannato come anti-estetico. E riesce a farcelo apprezzare come il terminale nervoso di una società che dalla televisione riceve illusioni e surrogati di sogni e di speranze “scesi dal cielo”.

Gabriele Simongini